ARMADALE DI WILKIE COLLINS: L’AFFASCINANTE TEMA DEL DOPPIO

0

Tutti conoscono Charles Dickens, pochi sanno che Wilkie Collins è stato suo amico e anch’egli autore di rilievo nella letteratura anglosassone. La casa editrice Fazi ha pubblicato alcuni suoi romanzi e tra questi ‘Armadale’ (1866) merita una menzione speciale, per la trama avvincente e la presenza di una villainess davvero perfida, destinata a rimanere impressa nella memoria dei lettori.

La storia inizia nel 1832 alle terme di Wildbad, in Germania, dove giungono i primi due ospiti della stagione: uno è Mr. Neal, uno scozzese ruvido e sprezzante, in discreto stato di salute; l’altro è Allan Armadale, un gentiluomo dal passato torbido e burrascoso che versa in gravi condizioni. Entrambi soggiornano nella locanda principale del paese. Ormai agonizzante, Mr. Armadale chiede che venga scritta una lettera da indirizzare a suo figlio affinché la legga “quando avrà l’età per comprenderla”. L’unica persona che conosce l’inglese nella locanda è Mr. Neal, il quale -con riluttanza- si presta ad aiutare il moribondo. Sotto dettatura, viene così a conoscere la drammatica storia del nobile, il quale raccomanda al figlio di “non lasciare mai che due Allan Armadale si incontrino su questa terra: mai!”, e di evitare a tutti i costi una certa cameriera dalla mano perfida… Invece, per ironia della sorte, i due Allan Armadale si incontreranno davvero alcuni anni dopo, anche se uno di loro si farà chiamare Ozias Midwinter. E la cameriera senza scrupoli, l’avvenente cacciatrice di dote Lydia Gwilt, entrerà nelle loro vite per portare una serie infinita di guai…

L’intera vicenda si basa sull’antagonismo di due Allan Armadale padri, i quali hanno avuto, da donne diverse, due figli che portano lo stesso cognome. Un Armadale senior uccide l’altro per vendicarsi di avergli strappato la donna amata. L’erede vivrà sotto lo stesso tetto con il figlio dell’uomo che suo padre ha assassinato: li aspetta lo stesso odio e la sorte nefasta dei genitori?

‘Armadale’ è un’opera complessa e affascinante, giocata sul tema del doppio e del destino con le sue onde, in cui emerge una figura femminile potente. Un romanzo dal ritmo serrato e di straordinaria modernità, che si legge tutto d’un fiato.

‘Armadale’ di Wilkie Collins, Fazi editore (collana Le Strade), 800 pagine, Euro 18,50.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here