MERAVIGLIE DELLA REGGIA DI CASERTA

0

Il grande palazzo reale dei Borbone, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 1997 con l’acquedotto di Vanvitelli e il setificio di San Leucio, è uno dei complessi architettonici più belli d’Italia nonché uno dei siti più visitati del Bel Paese.

Voluta da Carlo III di Borbone, il quale fece costruire una residenza che potesse competere con Versailles, la reggia venne progettata nel 1751 da Luigi Vanvitelli. L’architetto si occupò anche dell’approvvigionamento idrico del grande parco con la realizzazione dell’Acquedotto Carolino. La prima pietra del maestoso complesso fu posta nel 1752 e l’anno successivo venne cominciata la costruzione del parco. I lavori proseguirono per diversi anni mentre sul trono si susseguivano i sovrani Gioacchino Murat, Ferdinando I, Francesco I, Ferdinando II e Francesco II, ultimo re Borbone che regnò nel Regno delle Due Sicilie. A Vanvitelli, morto nel 1773, subentrò il figlio -anch’egli architetto- nella direzione dei lavori. La reggia fu abitata a partire dal 1780 e conclusa nel 1845, con la realizzazione di 1.200 stanze su un’area di 47.000 mq, a cui si aggiunge un parco lungo 3 km su 120 ettari di superficie e diviso in due settori: il giardino all’italiana e il giardino all’inglese.

La Reggia di Caserta è stata scelta da numerosi registi per realizzare film, serie tv e documentari. George Lucas ha girato diverse scene di Star Wars, ‘Episodio I: La minaccia fantasma’ (1999) ed ‘Episodio II: L’attacco dei cloni’ (2002), dove alcuni ambienti sono stati utilizzati per rappresentare il palazzo reale del pianeta Naboo. Mentre J.J. Abrams ha effettuato alcune riprese di ‘Mission Impossible III’ (2006) con Tom Cruise, e Ron Howard di ‘Angeli e Demoni’ (2009), tratto dal romanzo di Dan Brown, con Tom Hanks ed Ewan McGregor.

Naturalmente la Reggia è stata la prestigiosa location di numerose produzioni in costume: nel 1955 fu girato il film ‘La donna più bella del mondo’ di Robert Z. Leonard con Gina Lollobrigida; nel 1958 ‘La Maja desnuda’ di Herny Koster con Ava Gardner, nel 1959 ‘Ferdinando I re di Napoli’ di Gianni Franciolini con Peppino De Filippo.

In tempi più recenti non possiamo dimenticare i film ‘Ferdinando e Carolina’ (1999) di Lina Wertmüller, con Sergio Assisi e Gabriella Pession, ‘Li chiamarono briganti!’ (1999) di Pasquale Squitieri con Enrico Lo Verso, la miniserie ‘Luisa Sanfelice’ (2004) dei fratelli Taviani con Laetitia Casta, e il recente docu-film ‘Caserta Palace Dream’ (2014) di James Mcteigue, con Richard Dreyfuss, Kasia Smutniak e Valerio Mastrandrea.

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here