LIFE IN SQUARES, ARTE E PASSIONI DEL BLOOMSBURY GROUP

0

‘Life in squares, love in triangles’

Tutti conoscono Virginia Woolf, una delle scrittrici più famose della letteratura. Meno nota è la sorella maggiore di Virginia, Vanessa Bell nata Stephen (1879-1961), talentuosa pittrice e arredatrice, membro del Bloomsbury Group. Sposò il critico d’arte Clive Bell, dal quale ebbe due figli, ma il rapporto più intenso della sua vita fu con il pittore omosessuale Duncan Grant.

Ritratto di Vanessa Bell

Nel 1916 Vanessa, i suoi bambini Julian e Quentin, Duncan e l’amante David ‘Bunny’ Garnett, si trasferirono a Charleston, una casa di campagna nell’East Sussex. Le loro vicende e la complessa relazione tra Vanessa e Duncan, dalla quale nacque una figlia, Angelica, sono raccontate nella miniserie BBC in tre episodi ‘Life in Squares’ (2015), scritta da Amanda Coe e diretta da Simon Kaijser. Il titolo deriva dall’arguzia della scrittrice Dorothy Parker, secondo la quale il gruppo di Bloomsbury aveva “vissuto in quadrati, dipinto in cerchi e amato in triangoli”. La miniserie ripercorre la vita anticonvenzionale dei membri di Bloomsbury focalizzando l’attenzione su Vanessa, la sua particolare situazione amorosa e l’unione profonda, non sempre facile con la sorella Virginia. Nel period drama la pittrice è interpretata prima da Phoebe Fox e poi da Eve Best; Lydia Leonard e Catherine McCormack vestono i panni di Virginia Woolf; James Norton e Rupert Penry-Jones si avvicendano nel ruolo di Duncan Grant. Nel cast anche Lucy Boynton (Angelica) e Jack Davenport (David Garnett adulto). ‘Life in Squares’ inizia nei primi anni del Novecento nella casa londinese di Virginia e Vanessa a Bloomsbury, quando i personaggi sono alle prese con le prime esperienze artistiche, e si conclude negli anni della seconda guerra mondiale con la morte di Julian in Spagna e con l’unione di Angelica e David Garnett, ex compagno del padre della ragazza.

Descritta come la ‘dea madre’ della poliedrica ‘famiglia Bloomsbury’, Vanessa si trova al centro di questo gruppo bohémien. Pittrice appassionata, instaura un rapporto particolare con un artista dallo spirito inquieto, Duncan Grant: la loro amicizia nel tempo si trasforma in un rapporto sentimentale complicato eppure duraturo.

Dalle case di Bloomsbury alla tenuta di Charleston, ‘Life in Squares’ è stato girato in diversi luoghi di Londra e della campagna inglese. Molte riprese sono state effettuate nella vera Charleston House e nel suo iconico giardino.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here